La ricetta Vistanet di oggi: quaglie al mirto, piatto semplice ma gustoso

La ricetta Vistanet di oggi: quaglie al mirto, piatto semplice ma gustoso

Le quaglie al mirto sono una ricetta della tradizione sarda. Molto semplici da preparare, profumate e gustose, le quaglie (in alternativa anche il pollo, che però si fa bollire 35 minuti) sono un classico della gastronomia isolana.

In realtà la ricetta tradizionale prevedeva l’utilizzo dei tordi o altri uccelletti (che mangiano corbezzoli e bacche di mirto e hanno le carni saporite), la cui caccia però ha delle forti restrizioni, si possono quindi sostituire con semplici quaglie da allevamento.

La ricetta tradizionale prevedeva 8 uccelli tra tordi e merli, legati fra loro per il becco da fronde di mirto a formare una “taccula“, o mazzo di grive, che veniva venduta in questa forma. 
Ma anche con delle semplici quaglie la ricetta resta comunque molto buona.

Ingredienti

  • 8 quaglie
  • mirto
  • sale quanto basta
 

Le quaglie si trovano ovunque già pronte, spiumate e senza interiora, per cui l’unica cosa da fare è inserire qualche rametto di mirto al loro interno e metterle in acqua bollente abbondantemente salata con qualche altro ramo di mirto.

Le quaglie si preparano quindi con un giorno di anticipo, e si servono a temperatura ambiente.

Si lasciano bollire per 25 minuti, poi si scolano, si cospargono di sale e si adagiano dentro un panno con fronde di mirto e si lasciano chiuse per un giorno intero.