La ricetta Vistanet di oggi: sa pratzida, la squisita focaccia al pomodoro sulcitana

La ricetta Vistanet di oggi: sa pratzida, la squisita focaccia al pomodoro sulcitana

Fa parte della tradizione sarda, è un pane condito che viene preparato sopratutto nel Sulcis-Iglesiente, ha diversi nomi: pani cun tamatiga, pratzida o mustazzeddu. Normalmente viene fatto con i pomodori maturi, ma anche con melanzane o altro a seconda della fantasia di chi lo prepara. Essendo parte della tradizione sarda, non può che essere preparato a partire da un impasto di sfarinati di grano duro (semola o semolato rimacinato e farina di grano duro), olio extravergine d’oliva, ottimi pomodori, aglio e basilico freschissimo.

Si tratta di una focaccia “povera” della tradizione del sud Sardegna tipica estiva per via dei pomodori che in questa stagione sono particolarmente polposi e profumati assieme al basilico.

Ingredienti

  • 350 grammi di semola di grano rimacinata
  • 150 grammi di farina 00
  • 300 grammi di acqua
  • 20 grammi di olio extravergine di oliva per l’impasto, più due cucchiai per la farcitura
  • 7 grammi di lievito di birra secco o in alternativa 1 cubetto di lievito fresco
  • 1 cucchiaino raso di sale per l’impasto
  • 1 cucchiaino raso di sale per la farcitura
  • 2 pomodori da insalata maturi
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • 2 spicchi d’aglio

Impastare semola, farina, acqua e lievito fino a ottenere un impasto uniforme, unire il sale e piano piano l’olio. Mettere a lievitare, poi sgonfiate e lasciate lievitare un’altra ora, stendete con mattarello a un spessore di 2 cm circa, posizionate su una teglia unta e lasciar lievitare un’altra mezzora circa, mettete il ripieno, ripiegate i lembi, pizzico di sale, pepe, olio e infornare a 220°C per 50 minuti. Buon appetito.

roberto sacchetti - programmatore wordpress