La ricetta Vistanet di oggi: la Bicicletta, l’aperitivo nato nel Nord Italia e adottato dai Sardi

La ricetta Vistanet di oggi: la Bicicletta, l’aperitivo nato nel Nord Italia e adottato dai Sardi

La Bicicletta è un aperitivo alcolico nato nell’Italia del nord ma che con le sue tante varianti va per la maggiore un po’ dappertutto, in modo particolare in Sardegna, dove entrano in gioco elementi importanti come la Vernaccia e/o il Vermentino.

Si tratta di un cocktail a base di Campari (Soda o Bitter): originariamente era considerato un aperitivo molto dozzinale, da osteria, amato dagli uomini che andavano al bar per incontrarsi e giocare a carte.

La sua nascita risale al periodo fascista, più precisamente intorno agli anni Venti e il nome viene fatto risalire al fatto che molte delle persone che andavano al bar in bicicletta a causa della piacevole ebbrezza data dalla bevanda, ritornavano a casa sbandando o rassegnandosi a portare la bici a mano.

Ultimamente la Bicicletta sta recuperando popolarità e considerazione anche tra un pubblico più fine. È molto apprezzata dagli stranieri che visitano il nostro paese e amata dal gentil sesso, soprattutto se preparata con una buona aggiunta di soda o acqua gassata per renderla più leggera e frizzante. In realtà la vera Bicicletta sarda, quella da osteria, viene preparata solo con Vernaccia (o Vermentino) e Campari Soda. Tutte le aggiunte (ghiaccio, arancia, soda o acqua) sono appunto aggiunte. Il bicchiere? Uno qualunque, basso e largo più brutto è, più buona è la Bicicletta.

Come preparare il cocktail aperitivo Bicicletta:

Nei bar e nei locali

Nelle osterie

  • Bicchiere: uno a caso, possibilmente basso e largo

roberto sacchetti - programmatore wordpress