Lo sapevate? Nel 1972 un folle prese a martellate la Pietà di Michelangelo

Lo sapevate? Nel 1972 un folle prese a martellate la Pietà di Michelangelo

Il 21 maggio 1972, giorno di Pentecoste, un geologo australiano trentaquattrenne di origini ungheresi di nome László Tóth, eludendo la sorveglianza, riuscì a colpire con un martello l'opera di Michelangelo per quindici volte, custodita nella basilica di San Pietro a Roma. Ecco che cosa accadde quel giorno, che cambiò per sempre i metodi di sorveglianza dei capolavori dell'arte.

Al Casino dell’Orologio di Villa Borghese “Il Rilievo del cavaliere”



In occasione del Concorso Ippico sarà esposta al pubblico, presso il Casino dell'Orologio a Villa Borghese, una scultura in marmo di grande pregio: "Il Rilievo del cavaliere". L'opera, che appartiene al nucleo seicentesco della Collezione Borghese, rappresenta un giovane cavaliere con corazza a squame e stivali decorati da leontè, che tiene con la mano destra le redini di un cavallo, raffigurato solo nella sua parte anteriore, di profilo e nell’atto di incedere.