Forbici e pettine per disegnare un futuro migliore: sette detenute diventano parrucchiere nel carcere di Uta

corso parrucchiera carcere uta

“Il corso – hanno sottolineato concordemente le detenute – è stato un’occasione per noi importante. Abbiamo imparato tante cose e lo abbiamo fatto in un contesto molto positivo. Studiare insomma è stato molto piacevole. Desideriamo quindi ringraziare tutti e in particolare la Direzione per averci data questa opportunità”.

“Marrano”: ecco da dove deriva la sfida dalla quale nessun sardo può tirarsi indietro



«Marrano a farlo», «marrano a dirlo». Da sempre i bambini sardi non possono sottrarsi a un invito di questo tipo. Se non lo fai, sei un vile insomma, un "marrano". Chi di voi non ha rischiato di affrontare i rimproveri degli adulti pur di non essere definito così? L'espressione è entrata nel lessico sardo-cagliaritano da tempo, ma chi era veramente il "marrano"?