Pierpaolo, cagliaritano affetto da un grave linfoma ha bisogno dell’aiuto dei sardi

Pierpaolo, cagliaritano affetto da un grave linfoma ha bisogno dell’aiuto dei sardi

Oggi l'ultima possibilità di cura è una terapia molto costosa che non è disponibile per lui in Italia. Pierpaolo è stato indicato come un paziente non ottimale, dal Sistema Sanitario Italiano, per l’uso delle Cart-T, in quanto solo pochissimi casi possono essere trattati, principalmente pediatrici, non dando garanzie sui tempi e i modi con i quali si potrà accedere alle lunghissime liste di attesa. L’unica prospettiva per Pierpaolo al momento è andare all’estero.

Grande scoperta: a Pompei sequenziato il Dna di un uomo sardo, vittima dell’eruzione del Vesuvio



Aveva fra 35 e 40 anni, soffriva di una malattia simile alla tubercolosi ed era probabilmente originario della Sardegna: della scoperta si parla sulla rivista Scientific Reports