La ricetta Vistanet di oggi: su Pani Frattau, piatto povero tipico della gastronomia sarda

La ricetta Vistanet di oggi: su Pani Frattau, piatto povero tipico della gastronomia sarda

Su Pani Frattau è una ricetta tipica sarda, preparata sino a pochi decenni fa per recuperare i pezzi rotti dei fogli di pane carasau. Ricetta povera (e semplice) ma squisita.

Ingredienti:

Pane carasau
Sugo a base di pomodoro (quindi con una base di soffritto con aglio e cipolla)
Brodo di pecora (facoltativo)
Un uovo in camicia
Pecorino grattugiato

Se volete dare ulteriore spessore alla preparazione, fatela con il brodo di pecora.
Per la versione light utilizzate acqua bollente salata (magari dopo averci bollito uno spicchio di aglio e alcuni pezzi di sedano e finocchietto).

Immergete i fogli di carasau in acqua salata (o nel brodo) per pochi istanti.
Deponeteli direttamente sul piatto o su un piatto di portata in questo modo:
uno strato di sugo e pecorino, uno strato di pane carasau, uno strato di sugo e pecorino, uno strato di pane carasau e così via per finire con l’uovo in camicia, sopra il quale darete una abbondante strato di salsa e una generosa spolverata di pecorino.

Il pane carasau, quello originale, è sottilissimo ma tiene la cottura meglio di quello leggermente più grosso che si trova di solito nei supermercati.

Per far bollire l’acqua usate una pentola di media altezza ma con un apertura larga.
Prendete un pezzo di pane carasau e immergetelo nell’acqua con una schiumarola, mantenetelo sulla schiumarola anche dentro l’acqua, dopo qualche secondo inizia ad ammorbidirsi, dopo circa 40 secondi ha la consistenza giusta per essere scolato e condito.

roberto sacchetti - programmatore wordpress