Accadde oggi. 28 maggio 2007, “Titti so, so in Sedilo, mì che so fuidu”: la fine del sequestro Titti Pinna

Accadde oggi. 28 maggio 2007, “Titti so, so in Sedilo, mì che so fuidu”: la fine del sequestro Titti Pinna

Un uomo si presentò intorno alle nove all’ingresso dello stabilimento industriale GMC di Sedilo, in provincia di Oristano, un’azienda che lavora il basalto e il granito. Barba e capelli lunghissimi, abiti ridotti a brandelli, trenta chili in meno. «Sono Titti Pinna, datemi da bere»

La Sardegna nella Divina Commedia: niente Paradiso per i sardi. Il giudizio severo di Dante



Vittime del giudizio severo di Dante furono anche le donne barbaricine, ree di andare in giro a seno scoperto (usanza mai accertata dagli storici).