Businco, la replica dei pazienti oncologici: “Noi NON ci ritroviamo nel “caos”, o in “condizioni disumane”

Businco, la replica dei pazienti oncologici: “Noi NON ci ritroviamo nel “caos”, o in “condizioni disumane”

"Non è necessario urlare, destabilizzare i nuovi pazienti che si trovano a dover accedere in questa struttura, mettere in cattiva luce una struttura con un bacino di utenza non indifferente, fare terrorismo e cattiva informazione senza essere propositivi. Noi chiediamo che tempo e risorse della nostra vita di pazienti oncologici siano spesi per ottenere quanto è nostro diritto al fine di vivere il nostro tempo di cura senza affanni", la replica del Gruppo Abbracciamo un Sogno, i pazienti oncologici del Businco, agli attacchi arrivati all'ospedale cagliaritano, principale presidio oncologico della Sardegna

Oncologico, le associazioni dei malati presentano un esposto in procura: “Condizioni disumane”



Tra la diagnosi di tumore e l'intervento possono passare anche 50 giorni, poco supporto psicologico, sale operatorie spesso inagibili, rianimazione indisponibile. I malati oncologici invitano il neo assessore Nieddu a visitare l'ospedale e lui assicura: «Abbiamo sbloccato il turnover per gli specialisti ambulatoriali, per le liste d'attesa siamo già al lavoro per invertire la tendenza».