Detti e modi di dire sardi: “ancu ti caliri gutta”, che ti venga un malore

Detti e modi di dire sardi: “ancu ti caliri gutta”, che ti venga un malore

I frastimi in sardo sono molto violenti ma anche molto divertenti. Quando due persone litigano, nel Campidano e nell'Oristanese ancora è possibile sentire un "augurio" del genere. "Ti ho prestato quel maglione e me l'hai rovinato, ancu ti calidi gutta", che ti venga la gotta, quindi un malanno, un malore, qualcosa di negativo, magari non ben definito..

Detti e modi di dire sardi: “ghettai a pari”: mettere tutto insieme, creare confusione



Oggi proponiamo un modo di dire tipicamente campidanese. Quante volte vi sarà capitato di sentire le urla di vostra nonna che vi rimproverava per una camera in disordine. "Efisio, mettiti a posto la stanza che deve venire il prete a benedire la casa. Esti tottu ghettau a pari".

Change privacy settings