www.vistanet.it

Piano Paesaggistico, via libera del Consiglio per l’interpretazione autentica. Opposizioni sugli scudi


Prima del voto era arrivata la rassicurazione da parte della ministra dei Trasporti Paola De Micheli che aveva annunciato lo sblocco dei cantieri in Consiglio dei Ministri, anche in presenza del vecchio Ppr. 

Il Consiglio regionale ha approvato l’interpretazione autentica del Ppr. Il testo è stato approvato con 31 sì, 20 no e un astenuto.

Un via libera arrivato dopo una lunga battaglia tra i banchi di maggioranza e opposizione. I primi hanno ribadito di voler approvare il testo per salvaguardare la strada quattro corsie Sassari-Alghero, i secondi hanno definito il provvedimento un attacco alla salva coste approvata nel 2006 dalla maggioranza del centrosinistra.

Prima del voto era arrivata la rassicurazione da parte della ministra dei Trasporti Paola De Micheli che aveva annunciato lo sblocco dei cantieri in Consiglio dei Ministri, anche in presenza del vecchio Ppr.

«Non è nostra intenzione quella di cementificare – ha detto il relatore e capogruppo del Psd’Az Franco Mula – siamo pronti a occuparci delle strade che devono essere ultimate, il resto lo decideremo assieme a voi. Oggi abbiamo scritto una nuova pagina nella storia dell’Autonomia».

«Il vero obiettivo della legge – ha attaccato il capogruppo Pd Gianfranco Ganau – è quello di far cadere i vincoli su agro, fascia costiera e beni identitari, le strade non c’entrano nulla e questo è un colpo di mano, considerato che non accogliete nemmeno la proposta della ministra. L’approvazione di questa interpretazione autentica potrebbe mettere in discussione la stessa possibilità da parte del Consiglio dei ministri di procedere allo sblocco immediato delle arterie».