I grandi frutti di Giuseppe Carta al Museo del Costume di Nuoro. Sgarbi: «Fusione tra modernità e tradizione»

I grandi frutti di Giuseppe Carta al Museo del Costume di Nuoro. Sgarbi: «Fusione tra modernità e tradizione»

Peperoncini, limoni, cipolle, fragole, olive, grappoli giganti di Uva. I frutti della terra in grande formato dell'artista Giuseppe Carta occupano – dal 14 giugno al 27 ottobre - gli spazi del villaggio museale del Museo Etnografico di Nuoro. Nel sito ispirato all'architettura tradizionale sarda è stata inaugurata Orti di Grazia la mostra, un omaggio a Grazia Deledda, dedicata all’artista sardo: oltre 180 le opere esposte, tra installazioni, quadri e sculture. Vittorio Sgarbi, curatore del catalogo: “Una fusione perfetta tra modernità e tradizione. Ricorda l'artista pop Claes Thure Oldenburg ”. I frutti della terra sono per Giuseppe Carta : “Una rappresentazione esuberante della vita stessa, un inno alla natura, una denuncia allo sfruttamento incontrollato del pianeta Terra”.

roberto sacchetti - programmatore wordpress